Sabato 4 settembre a Dolceacqua “Frescioi”, una serata di gastronomia e musica

Dopo i recenti successi avuti con le manifestazioni estive, riconosciute anche dal premio “Festivalmare 2010” come le più importanti della Liguria , la Pro Loco dei ‘Beli Nui’ di Dolceacqua si ripropone sabato 4 settembre dalle 19.

Questa volta si esibiranno alle Padelle!

Nelle piazze e nei carugi del suggestivo centro storico, denominato “Tera”, saranno allestite varie attrazioni, formando così un interessante itinerario gastronomico e musicale … ma non solo.
Si parte nella piazza principale con l’orchestra spettacolo di “Striscia la Notizia” , I Bravo di Augusto Righetti, gruppo di fama internazionale tra i più apprezzati che vanta importanti partecipazioni televisive , caratterizzato da un vastissimo repertorio musicale.
Si prosegue nei caratteristici carugi dove, diversi scorci di paese appositamente ricreati con giochi di luce sapranno fondersi in un accostamento fra antico e moderno molto coinvolgente.  Ci sarà un noto dj della zona e l’apprezzata bandina musicale “I canta e sciuscia”
Non mancherà la possibilità di far trascorrere una piacevole serata anche ai più piccoli, con un’area dedicata ad ospitare animali da cortile animata da divertenti cavalcate sui pony.
Per tutti gli innamorati, ma non solo, ci sarà poi a disposizione un pattino per un romantico giro del lago, possibilmente accompagnato da un bel bacio sotto l’arcata del ponte Vecchio.
Una manifestazione che rispecchia la mentalità di questo giovane gruppo esordiente di organizzatori: musica di diversi generi e tanta goliardia nelle piazze ed i carugi del centro storico. Un accostamento fra antico e moderno che solo grazie alla magica atmosfera della zona ‘Tera’ potrà permettere di emozionarsi con ciò che ha contraddistinto la storica tradizione contadina di Dolceacqua. Scorci di paese appositamente ricreati ed i travestimenti dei Beli Nui faranno rivivere le sensazioni di un tempo ormai passato, ma non troppo lontano, il tutto accompagnato dai tipici ‘frescioi’ e dalle michette, nonché da fiumi di vino Rossese.
Vista la massiccia partecipazione di persone in maschera ottenuta nella recente edizione ,l´organizzazione invita tutti coloro che interverranno ad indossare abiti in linea con la tradizione rurale e contadina, al fine di ricreare un’atmosfera unica e senza precedenti!

zizio , 1 September 2010

Sammontana “ruba” lo scorcio di Dolceacqua?!?

Grandissimo scoop di Ninut che stavolta ha beccato una chicca mica da poco …
Il nuovo spot della Sammontana, seppur camuffato, riporta parte del nostro amatissimo scorcio di Dolceacqua.
Avviate il video, mettetelo in pausa e portatelo al secondo 9 ( 0:09 ) , guardate il ponte sullo sfondo, seppur riflesso (da destra a sinistra) è proprio il ponte vecchio!
Grandissimo Ninut !!!!

John , 15 July 2010

Rossese di Dolceacqua: puntata 350 di Agrisapori

Il Rossese di Dolceacqua è il tema centrale della 350esima puntata del magazine Agrisapori.
Contesto del servizio il Castello dei Doria, durante la recente inaugurazione del Caveau del Rossese a cura dell’Associazione Vigne Storiche.
Ottima iniziativa per far conoscere sempre di più il Rossese di Dolceacqua e più in generale i prodotti tipici della zona.

Vedi video

John , 20 June 2010

Gavettone ad anziano generale: «Mai più a Dolceacqua»

Da Il Secolo XIX del 23/05/2010

Alla Associazione Bandiere arancioni e p.c. a:
-Touring Club Italiano (a chi di dovere)
-al sig. Fulvio Gazzola, Sindaco di Dolceacqua

Oggetto: Macché Bandiera arancione…!!

Per quanto mi riguarda e per quanto accaduto durante una visita turistica a Dolceacqua il giorno 17 maggio, nel pomeriggio, la bandiera che questa località merita è soltanto NERA.

Con un folto gruppo di Ufficiali in Congedo , ospiti del soggiorno Militare di Sanremo, ci siamo recati in visita a Dolceacqua. Niente da dire sulla ”qualità turistico ambientale” ma molto e in negativo su quello che dovrebbe essere il requisito principale per il conferimento di questo attestato.

Sul sito www.bandierearancioni.it leggo stupefatto che questo marchio è destinato alle piccole località dell’entroterra ligure che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità …. e più avanti dice di voler premiare lo ”SVILUPPO DELLA CULTURA DELL’ACCOGLIENZA”.

Durante la nostra visita si è verificato un episodio tutt’altro che ”accogliente”, visto che un nostro collega, anziano Generale in pensione, è stato oggetto di un lancio (purtroppo riuscito) di palloni riempiti d’acqua, da parte di un gruppo di ragazzini spavaldi e maleducati nel piazzale di fronte al ponte, dove si rifornivano dalla fontanella della piazza sotto lo sguardo indifferente di diverse persone del posto.. Il nostro collega, centrato in pieno dall’alto da uno di questi palloncini è rimasto completamente bagnato e fradicio e in condizioni di non potersi cambiare, con grave pregiudizio dello stato di salute di una persona anziana.

Non è tanto lo stupido gesto di stupidi ragazzini che mi fa dire ”togliete la bandiera ARANCIONE a questo Comune, (perché si tratta solo di un comportamento maleducato anche se intenzionalmente offensivo), ma per la gravissima indifferenza delle persone del posto presenti e che nulla hanno fatto per impedire questo incidente.

Poiché nessuno interveniva e sembrava volessero ripetere il lancio contro altre persone del nostro gruppo che si erano ”permesse” di redarguire i teppistelli, abbiamo richiesto l’intervento dei Carabinieri per porre fine al vero e proprio assalto. Quello che ci ha stupito è stato sapere che non si trattava di un episodio isolato ma sembrerebbe che questi ragazzini erano già stati diffidati dal disturbare i turisti in visita.

Quando i carabinieri si sono allontanati, un adulto è venuto verso il nostro pullman e con fare provocatorio ha detto « …e ci siete venuti da Bologna per chiamare i carabinieri contro dei ragazzini ?».

Se per la commissione delle ”bandiere Arancioni” e per il Touring Club Italiano questo comportamento va premiato con una Bandiera Arancione, tenetevela questa bandiera. Noi non verremo ovviamente mai più in visita turistica a Dolceacqua e lo sconsiglieremo a tutti i nostri amici, parenti e associati.

Se avete dei dubbi in proposito interpellate la stazione locale dei Carabinieri. Io non dico che questi ragazzini vadano puniti per delle ”ragazzate” e degli scherzi stupidi che ormai il degrado educativo ci ha abituati a vedere, ma è stata soprattutto l’indifferenza dei presenti che non solo non sono intervenuti, ma l’unico intervento è stato di riprovazione (sic!) perché ci eravamo permessi di segnalare l’episodio ai Carabinieri.

La nostra Associazione ha da molti anni un rapporto di solidarietà e partecipazione con il T.C.I. e riteniamo opportuno segnalare questo episodio perché, se dovesse ripetersi ,se ne tenga conto in futuro nella ”certificazione” rilasciata dal TCI ad una comunità che NON merita apprezzamento sotto il profilo dell\’accoglienza turistica. Se questo si chiama ”cultura dell’accoglienza” ce n’è di strada da fare….!

Magg. Renato Gentilini
iscritto all’Albo Sp. dei Giornalisti della Prov. di Bologna
gentilini@unucibologna.it

John , 24 May 2010

Pagina 1 di 812345678»

Nuovi Commenti


Vedi più commenti > > >

Foto Recenti

26475_1096778915609_1710712965_182715_1204659_n.jpg 23999_1362841467934_1138509775_1054767_7006076_n.jpg 23999_1362840827918_1138509775_1054754_3065321_n.jpg 23999_1362840627913_1138509775_1054750_7143007_n.jpg 23999_1362839867894_1138509775_1054734_6981523_n.jpg 23999_1362839587887_1138509775_1054727_2687565_n.jpg 23999_1362839347881_1138509775_1054721_960119_n.jpg 23999_1362803586987_1138509775_1054545_1420029_n.jpg

Appuntamenti in zona

Ultimi articoli