Si è spento Barbadirame


Si è spento ieri presso l’Ospedale di Bordighera Mario Raimondo, più conosciuto come il “Barbadirame” il Maestro. Pittore, nato nel 1923 a Dolceacqua, di famiglia contadina e che nel 1959 conobbe e frequentò Pablo Picasso il quale nel 1963 dichiarò:
“Parlare di giovani pittori non è mia abitudine. Il pittore italiano ‘Raimondo’ nel suo villaggio che si chiama ‘Bardadirame’ Lo vedo come un pittore vero, serio, come i lavoratori della sua terra. Esso implementa le sue opere con sicurezza e semplicità di mezzi. Le pareti di pietra della stagione e tronchi di questi alberi del Mediterraneo, hanno la stessa umanità dei loro agricoltori, anche l’eternità, uno che conta”.

“E’ stato un artista importante, che ha permesso di far conoscere in tutto il Mondo il nostro Comune, la nostra terra e le nostre tradizioni e di questo ne siamo grati. – dichiara Fulvio Gazzola Sindaco di Dolceacqua – Personaggio con un carattere difficile, forte, scontroso e controverso come del resto sono i grandi artisti, forse poco compreso ed amato dai suoi compaesani. Negli ultimi mesi, probabilmente complice la malattia, l’ho trovato più ammorbidito e meno rude nei rapporti. Ricordo con piacere quando nel mese di ottobre ricevette a San Biagio il ‘Premio Biamonti’ e la mia presenza in qualità di Sindaco lo emozionò; non perse occasione per dirlo e sottolineare a tutti questa presenza anche nel momento della premiazione, che mi fece percepire quasi una necessità di sentirsi ed essere riconosciuto Dolceacquino. A nome di tutta l’Amministrazione e dei miei concittadini porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, alla quale diamo la disponibilità fino ad ora ad organizzare un evento nei prossimi mesi per ricordare il Maestro”.

(da sanremonews.it)

John , 16 January 2010

Commenti

2 Commenti a “Si è spento Barbadirame”

  1. Augusto - 18 January 2010 alle 08:40

    Un altro pezzo della nostra storia che se va…Che grande dispiacere. Ciao John.

  2. Elisabetta - 18 January 2010 alle 19:21

    Maestro ci mancherai!!!
    Tu e la tua arte, tu e i tuoi racconti, tu e la tua poesia che mettevi in ogni cosa

Inserisci un commento

Devi essere loggato (loggati ) per inserire un commento.