Dolceacqua

Informazione, Tradizione, Mugugni e Belinate varie di Dolceacqua e Dontorni

Dolceacqua: arrivano i ‘Bistrot du Pays’

Leggo su sanremonews.it che oggi, martedì 14/10/2008, all’interno del Castello dei Doria di Dolceacqua, si è tenuta la riunione degli stati generali delle regioni del programma Alcotra-Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera, di cui la Regione Liguria fa parte. A ben leggere, pare un evento piuttosto importante, peccato che sul sito del Comune di Dolceacqua non ve ne sia traccia …
Comunque, pare che a Dolceacqua, per la prima volta in Italia verrà creato (uno o più di uno, non si capisce) un ‘Bistrot du Pays’, letteralmente spazi accoglienti aperti in località nelle vallate dell’entroterra in cui trovare i profumi e i sapori del territorio, poter gustare e acquistare i prodotti tipici di qualità, trovare informazioni e guide turistiche.
A questo punto sarei curioso di capire in cosa materialmente consista un qualcosa di simile: un mercatino, degli stand fissi, vari punti informativi disposti per il paese?
Mi piacerebbe conoscere più a fondo quella che pare una buona iniziativa per il paese, sperando sempre che qualcuno la spieghi e la pubblicizzi adeguatamente.

Leggi l'articolo da sanremonews.it

John , 14 October 2008

Il carciofo di Perinaldo e il presidio Slow Food

Carciofo di Perinaldo

Carciofo di Perinaldo

Anche il carciofo di Perinaldo entra nell’importane elenco dei prodotti presidiati da Slow Food, associazione internazionale che in più di 20 anni di attività ha attirato più di 86000 iscritti. Dopo il fagiolo di Pigna, Conio e Badalucco, e l’aglio di Vessalico, un altro importante riconoscimento per i prodotti della zona. Vedendo in particolare il valore economico acquisito dal fagiolo di Pigna, successivo al riconoscimento della stessa associazione, quasi sicuramente ci sarà una valorizzazione anche per Perinaldo.
Speriamo che dopo la simbolica De.Co. ricevuta dalla nostra Michetta, anche il Rossese possa ottenere nuovi riconoscimenti che possano valorizzarlo ulteriormente. Penso infatti che in una società basata su immagine e pubblicità, qualsiasi riconoscimento di qualità possa incrementare l’interesse verso un prodotto che meriterebbe tutta l’attenzione del caso.

Leggi l'articolo da sanremonews.it

John , 14 October 2008

Dolceacqua o Monaco di Baviera?

Dolceacqua vs. Monaco di Baviera

Dolceacqua vs. Monaco di Baviera

L’estate ormai è alle spalle, sono lontane le calde giornate di agosto in cui il paese raggiunge l’apice della popolazione, in cui ci si incontra nei dehor dei bar, sulle panchine o sul “bordovasca” della piazza. Ora gli animi si raffreddano di pari passo con il clima e con questi calano anche i frequenti mugugni sul tema “festeggiamenti in piazza Garibaldi” che, come ogni anno, segnano il periodo estivo di Dolceacqua.
In passato l’oggetto di discussione erano state le cucine mobili paragonate ai chioschi che si incontrano nel piazzale di uno stadio, quindi era stata la volta dei “buffet” contornati di canne o reti paragonati a pollai, le proteste verso i fumi delle piastre, e chi più se ne ricorda più ne metta.
Quest’anno è stata la volta della “Festa della Birra”… 25 serate consecutive festanti segnate da tre spillatrici di birra sotto un enorme tendone bianco, assicurazione dalle intemperie per una lunga serie di tavoli e panche, un palco, una pista da ballo e addirittura un toro meccanico. Da non dimenticare un arco rosso gonfiabile alimentato da un apposito motorino elettrico 24 ore su 24 per 25 giorni posto ad evidenziare il titolo della manifestazione…

Sicuramente chiunque avesse letto un volantino con simile descrizione avrebbe pensato subito: perché fare centinaia di chilometri per andare a Monaco di Baviera quando ho di meglio dietro casa?!? Di fatto non è stato proprio così…

Leggi tutto il mugugno

John , 13 October 2008

Dolceacqua: come eravamo.

Cartolina di Dolceacqua

Cartolina di Dolceacqua

Una serie di fotografie e cartoline d’epoca per capire un po’ come eravamo e come si viveva.

Se qualcuno volesse integrare questo elenco o proporne uno tutto suo ci contatti ( Contattaci )
Credo che ai più faccia effetto vedere che a Dolceacqua nella zona vicino al cimitero non ci fossero case , ma campagne … vedere che davanti a Pascalìn, dove ora ci sono sempre ingorghi di autobus e auto, si stava tranquillamente in strada con capre e cani visto la praticamente nulla presenza di auto … nella zona alluvionale dove ora ci sono i campi sportivi scorreva il Nervia … il salto sotto il ponte Vecchio non c’era …
(La raccolta è stata fatta cercando su internet un po’ a casaccio molto tempo fa, pertanto non sono più in grado di risalire alla fonte. Qualora qualche autore rivendicasse i diritti di esclusività su queste immagini mi contatti e le stesse verranno rimosse)

John , 13 October 2008
Pagina 44 di 45« Prima...Prossima«36373839404142434445»

Nuovi Commenti


Vedi più commenti > > >

Foto Recenti

26475_1096778915609_1710712965_182715_1204659_n.jpg 23999_1362841467934_1138509775_1054767_7006076_n.jpg 23999_1362840827918_1138509775_1054754_3065321_n.jpg 23999_1362840627913_1138509775_1054750_7143007_n.jpg 23999_1362839867894_1138509775_1054734_6981523_n.jpg 23999_1362839587887_1138509775_1054727_2687565_n.jpg 23999_1362839347881_1138509775_1054721_960119_n.jpg 23999_1362803586987_1138509775_1054545_1420029_n.jpg

Appuntamenti in zona

Ultimi articoli