Le Farfalle “voleranno” al Corso Fiorito per Dolceacqua

La canzone del Festival di Sanremo che verrà rappresentata dal carro di Dolceacqua domenica prossima è ”L’elefante e la Farfalla” che cantò Michele Zarrillo al Festival di Sanremo nel 1996.
Il carro realizzato dai gruppo carristi “I Sfaradui” di Ventimiglia e dai volontari di Dolceacqua, rappresenterà alcuni degli elementi principali presenti nel testo della canzone. Oltre ad un grande elefante e ad una farfalla, saranno rappresentati una chitarra, un cuore “spezzato” che poggeranno su un prato fiorito contornato da moltissime farfalle e da un pentagramma musicale.
L’ elefante e la farfalla, posti in primo piano racconteranno il senso del testo. Nel suo essere stilizzato, il ventre dell’ elefante nei suoi “ spaccati” rappresenterà la parte fondamentale del testo della canzone (… un cuore di farfalla…).
La farfalla, nella sua leggerezza e bellezza, posta in alto, rappresenterà l’ amata, così diversa da lui.
Al centro, la chitarra classica, come simbolo della musica e, strumento con il quale il cantautore Zarrillo compone le sue opere, cela dietro di sé il cuore spezzato, simbolo dell’ amore impossibile ed elemento di chiusura del carro.
A decoro ed arricchimento del carro, un campo fiorito, sul quale è posato l’ elefante ed un pentagramma musicale.
Un trionfo di farfalle di ogni tipo e dimensione, contornerà i vari personaggi rappresentati.
Per la realizzazione dle carro saranno utilizzato solamente e rigorosamente fiori prodotti nel nostro territorio . Oltre 35.000 saranno i garofani posti a mosaico che comporranno l’elefante, la chitarra ed il cuore.
Per tutte le altre parti del carro i principali fiori utilizzati saranno: Amarilli, Straelitie, Stargheis, Anturium, Rami di Cimbidium, Anemoni, Margherite, Filodendri, Aspidistre, Calle, Tulipani, Rose, Ranuncoli

John , 30 January 2010

Commenti

Inserisci un commento

Devi essere loggato (loggati ) per inserire un commento.