Il toponimo “Portu” di Dolceacqua

Segnalo un interessante articolo di qualche giorno fa comparso sul Blog amico di Isolabona che riporta informazioni storiche relative alla zona “Porto” di Dolceacqua.
Fa pensare il fatto che la storia riporti come fino a qualche secolo fa il Nervia fosse facilmente navigabile e che, verosimilmente in zona Lotta, ci fossero addirittura delle isole!
Per gli appassionati ci sono anche notazioni di cognomi dell’epoca che rafforzano ulteriormente l’appartenenza di alcune famiglie a queste terre. Ad esempio si parla del notaio Borfiga, del notaio Mauro, del proprietario Ugone Moto (discenderanno da qui i “Moti” di Pigna?!?), Anfosso, i Ceriani (a Dolceacqua c’è anche un vicolo dedicato), e di tutti i proprietari e dominatori che si sono via via succeduti nei nostri territori.
Consiglio vivamente la lettura a tutti i curiosi di storia locale.

Vai all’articolo

John , 4 September 2009

Commenti

49 Commenti a “Il toponimo “Portu” di Dolceacqua”

  1. Andrea Eremita - 17 October 2009 alle 15:34

    Non sono assolutamente d’accordo su quanto è stato scritto sul toponimo ‘Portu’ di Dolceacqua. Quanto prima scriverò un’articolo sulla Voce Intemelia e sul mio blog http://archeonervia.blogspot.com/ per chiarire la giusta interpretazione del toponimo che ha significato di guado della Via Eraclea. Bisogna avere una fervida immaginazione e non conoscere la Val Nervia per sostenere che nel tredicesimo secolo il torrente era navigabile.

    Tenuto conto di quanto ha scritto il professore Durante sulla Val Nervia è frutto delle mie ricerche, notizia che ha acquisito durante le mie conferenze, non vorrei che mi si attribuisse l’affermazione che il torrente Nervia era navigabile.

  2. albi - 18 October 2009 alle 18:04

    come ricorderà l’ amico Andrea, abbiamo già parlato di questo toponimo, non sempre riferibile ad un luogo utilizzato per l’ attracco delle navi ma anche per il semplice stoccaggio delle merci, anche nell’ entroterra! Effettivamente di solito il toponimo si riferisce ad un vero e proprio “porto” ma anche ad un’ area vicino a fiumi o mari utilizzata per ragioni commerciali o tributarie.
    bona

Inserisci un commento

Devi essere loggato (loggati ) per inserire un commento.