Dolceacqua: scomparsa la cascata!

Facendo eco agli ultimi commenti sul “nuovo look” nel nostro scorcio preferito, pubblico due foto scattate da Paolo Rondelli che ritraggono il “lago” così come appare in questi giorni, ossia con un’unica distesa di acqua che unisce il ponte Nuovo con quella che era la lona del Castello.
Devo dire che l’abbassamento della cascata di cemento, mossa che ha fatto storcere il naso a molti in paese, alla fine, a mio modesto parere, si è rivelata una mossa azzeccata: molto meglio così che rispetto agli anni scorsi quando scendeva appena un “ruglietto” d’acqua dal salto in cemento.

John , 29 July 2009

Commenti

255 Commenti a “Dolceacqua: scomparsa la cascata!”

  1. fcsvi - 29 July 2009 alle 13:03

    MAGNIFICO… Grazie mille per le foto sono stupende.
    Sarà pure scomparsa, ma da quando esisteva ? Qualcuno lo sà?

    Mia madre mi diceva che quando era piccola e andava a lavare i panni non c’era…anni 40

    E se si guarda il famoso quadro di Monet nel 1884 non c’era 🙂

    Vedendo la foto, non pensate sarebbe meglio mettere la WEBCAM del sito ufficiale di Dolceacqua in quella angolatura lì ! Per esempio su l’albero dietro la fermata della corriera ?

    Ancora mille grazie, stampo le due foto e le porterò questa sera da mia madre… sarà contentissima !!

    Buona giornata
    FABIO

  2. Ninut - 29 July 2009 alle 14:39

    La cascata sotto il ponte e stata fatta
    nei primi anni 70, dopo l’alluvione che ha colpito il paese nel Novembre del 1969.
    Venne costruita per contenere il tubo che convogliava
    gli scarichi fognari del borgo verso la vasca di decantazione alla ex “Dubaria”
    Salù

  3. Stupa IV - 29 July 2009 alle 15:42

    @ L’ingegnere idraulico Ninut
    Ma in un tuo commento di qualche tempo fa non avevi criticato la demolizione della cascata sostenendo che se se fosse stata tolta il fiume seccava fino alla serra?!?
    Davanti a casa mia, ovvero prima del besun, il fiume ha la portata che aveva gli anni scorsi, ne più ne meno…

  4. Ninut - 29 July 2009 alle 17:22

    Io rimango della mia idea, ho visto troppi fiumi
    scomparire ( Anche se solo a Tratti)
    Nin dimenticare poi che questo è un anno ricco di acqua
    dai un pò di tempo al tempo….e spera.
    P.s. Se vuoi documentarti sull’impegno che noi come
    Federazione Italiana Canoa Fluviale mettiamo a difesa dei fiumi vai su: http://www.ckfiumi.net e poi gira i vari blog
    di difesa dei fiumi che li trovi linkati.
    Salù

  5. jose saccani - 29 July 2009 alle 19:46

    a Ninut-ho risposto all’amico fcsvi,dicendo che la diga fu fatta dopo l’alluvione del 66,il 24 ottobre,ho preso una cantonata?…( non sarebbe la prima volta.. e speriamo neanche l’ultima ..)me lo ricordo perchè il 27 è nata Manuela,e, per il battesimo siamo passati sul ponde vecchio .Ma tu sei più giovane,hai ancora le cellule cerebrali attive al 100%,avrai ragione tu?
    Bona a Vui.
    P.S.ricordati l’aperitivo….

  6. Ninut - 29 July 2009 alle 21:53

    No! Hai ragione tu era il 1966, però era Novembre, doveva
    essere il 3 o il 4 gli stessi giorni di Firenze.
    Salù
    P.S. Saluti a tutti, da domani Ferie….

  7. jose saccani - 30 July 2009 alle 01:06

    a Ninut-facciamo un giochetto?..se hai ragione tu,l’aperitivo lo offro io…-viceversa,come da regolamento…paghi pegno!!!…Auguri per le vacanze….vieni a Dolce. o hai altre mete..??
    P.S.quello di novembre,=Firenze,doveva essere del 1950.
    domani chiedo lumi.Bona a Vui.

  8. Elisabetta - 30 July 2009 alle 10:16

    Trovo che la famosa frase di Monet che definiva il Ponte un “gioiello di leggerezza” con la demolizione della briglia abbia finalmente assunto il significato che i più, io compresa, non hanno mai potuto comprendere totalmente fino ad oggi.
    Bellissimo lavoro, davvero…e ero tra i scettici prima dell’intervento

  9. il Grillo Parlante - 30 July 2009 alle 15:24

    Le disquisizioni che precedono sono lodevoli; il ns semplice parere e che finalmente la Provincia ha recuperato, in parte, il vero corso del Torrente Nervia.
    Ciò è dovuto alle norme del vituperato Piano di Bacino.
    Quindi l’operazione “lago” è scaturita, non dall’intento “paesaggistico” ma da quello tecnico.
    In particolare è la conseguenza di laboriosi calcoli idraulici, che hanno dettato gli interventi in atto nel nostro torrente. Il Piano di Bacino prevede altre oper, a monte ed a valle, molto più importanti di quella in argomento.

  10. jose saccani - 30 July 2009 alle 20:17

    aNinut-hai ragione tu-l’alluvione di Firenze è del 5 Nov.1966. l’alluvione di Dolceacqua,il 24 ott.1966-
    buone vacanze.Bona a Vui.

  11. John - 31 July 2009 alle 12:54

    Ho aggiunto due foto della situazione attuale inviatemi dal Mandingo, e 4 foto inviatemi da fcsvi che ritraggono la situazione così com’era nel 2006 in occasione di un pomeriggio un po’ particolare …
    Direi che non potremo più far passare i giovani sotto il ponte, ma l’estetica ne ha fortemente guadagnato!

  12. zizio - 31 July 2009 alle 14:59

    grandi foto!!!La michetta più bella che abbia fatto!

Inserisci un commento

Devi essere loggato (loggati ) per inserire un commento.