Dolceacqua e dintorni: il blog dedicato!

Dal 13 ottobre 2008, anonima giornata d’inizio autunno, è ufficialmente online blog.dolceacqua.eu, il primo blog dedicato interamente a Dolceacqua e alle sue zone limitrofe.


L’idea nasce la scorsa estate e quello che stai leggendo è il lavoro di qualche giorno di ferie, alcuni sabato pomeriggio trascorsi in casa e diverse notti insonni. Certo, lavoro da fare sulla grafica e sulle funzionalità a disposizione ce ne sarà ancora tanto, ma prima preferisco aspettare di vedere come si svilupperanno i contenuti (spero numerosi) e quali saranno i consigli/critiche dei lettori (per inviarne vai a Contattaci).
L’incertezza dei contenuti è data dal fatto che questo blog permetterà ai suoi lettori di partecipare attivamente: sarà possibile infatti, oltre che commentare gli articoli altrui come avviene su quasi tutti i blog, scrivere direttamente un articolo! Sarà sufficiente registrarsi (basta un indirizzo e-mail attivo) e andare sulla pagina Proponi un articolo. Il testo sarà valutato appena possibile quindi pubblicato (saranno scartati articoli e contenuti non attinenti con il tema del blog ) e riporterà il nome o lo pseudonimo dell’autore.
Nulla a che vedere quindi con un blog personale, ma un blog “di” Dolceacqua e dintorni!
La registrazione avrà l’unico scopo quindi di tenere una traccia dell’autore dei commenti o degli articoli.
Ma perchè un blog dedicato a Dolceacqua e dintorni?!?

Spero con il titolo dello stesso di essere riuscito a fare una sintesi di quella che può essere la risposta.

Informazione
Perché non far conoscere cosa accade (cronaca, eventi, manifestazioni, …) a Dolceacqua e dintorni attraverso le proprie parole senza doversi rivolgere a terzi? Probabilmente non si avrà lo stesso ritorno di interesse di alcuni quotidiani o altri siti meglio diffusi di questo, ma si potranno comunque far conoscere anche fatti ed eventi minori non troppo pubblicizzati, oltre che dare la possibilità di commentarli.

Tradizione
Sarà che sono nostalgico e attaccato alle mie radici, ma mi piacerebbe che questo blog diventasse anche un raccoglitore di storia, ricordi, racconti, tradizioni e cultura di Dolceacqua e di tutto il ponente.

Mugugni
C’è sempre almeno un mugugno che echeggia per tutto il paese di Dolceacqua, partendo dalle panchine di piazza Garibaldi, salendo in Piazzetta, scendendo per le panchine della Rampa e arrivando fino ai banchetti della piazza della Tera fin su da Balestra, ovviamente facendo sosta a far vibrare i bicchieri di perochè nei vari bar: ma alla fine tutto questo bailame di parole dette sottovoce a cosa porta? Probabilmente a poco: mugugnare senza farsi sentire purtroppo non porta a costruire granché …
Segnalare direttamente, senza passaparola e portavoce vari, cose che non vanno o proporre qualsiasi idea che possa portare miglioramenti con una comunicazione multidirezionale, fatta di opinioni e un minimo di dibattito deve essere l’obiettivo.

Belinate varie
Lo spirito goliardico tipico della vallata di Dolceacqua è una caratteristica che chi conosce a fondo queste zone e suoi abitanti, difficilmente dimentica: ce la faremo a fare un po’ di sciarato anche in rete?!? Ma “belinate varie” vuole essere anche un invito a scrivere liberamente tutto ciò che possa essere attinente con i temi della zona.

Forse tra qualche mese queste pagine saranno ricoperte di polvere e ragnatele, forse leggeremo un blog come tanti altri fatto di alti e bassi o chissà … forse avremo creato qualcosa di unico nel suo genere grazie a chiunque vorrà dare il proprio contributo per far conoscere maggiormente e migliorare Dolceacqua e i suoi dintorni.

John , 13 October 2008

Commenti

378 Commenti a “Dolceacqua e dintorni: il blog dedicato!”

  1. John - 13 October 2008 alle 12:49

    A me l’onore di inserire il primo commento su questo Blog. Spero che nessuno si offenda 🙂

  2. Testalonga - 13 October 2008 alle 13:11

    Sono molto contenta circa la creazione di questo blog dolcecquino..ottima idea.. nn lasceremo che si ricopra di ragnatele e che finisca nel dimenticatoio!

    Ancora complimenti..

  3. cinzia morscio - 13 October 2008 alle 13:37

    è davvero bello e ci voleva!

  4. zizio - 13 October 2008 alle 13:41

    Dopo tanti commenti fatti SOTTOVOCE sulle panchine in piazza, abbiamo adesso lo strumento per dare voce alle nostre opinioni.Spero che questo blog abbia un’ampia partecipazione, sopratutto dei giovani, che sono quelli che possono portare una ventata di aria nuova e di INNOVAZIONE al nostro piccolo paesino.
    Bel lavoro john.

  5. saraceno06 - 13 October 2008 alle 14:07

    bravo john !!! bel lavoro, di sicuro le ragnatele non avranno la meglio, cercherò di contribuire nei limiti del mio tempo a tener viva la cosa, ci voleva e sarà anche molto utile

  6. gturs - 13 October 2008 alle 20:49

    Ciao, grazie della tua visita sul mio blog e per i complimenti che hai espresso.
    Per me è un’esperienza nuova, la trovo molto stimolante.
    Niente in contrario a fare uno scambio di lik, io procedo.
    Ciao e a presto.

  7. autovegliox - 13 October 2008 alle 20:58

    complimenti john, hai fatto un bel lavoro che servirà a migliorare tante cose. bravo!!

  8. jisk - 13 October 2008 alle 20:59

    ciao a tutti!!! Volevo fare i complimenti a John e a tutti quelli che hanno partecipato a questa iniziativa…spero di dare attivamente il mio contributo…a presto

  9. gturs - 13 October 2008 alle 21:19

    @john, scusa la mia maleducazione, mi sono dimenticata di farti anch’io i complimenti per il tuo lavoro!!!

  10. Mandingo di Dolceacqua - 14 October 2008 alle 14:07

    Ciao Enrico, cacchio ho visto che anche tu sei riuscito a tirare su una BELLA INIZIATIVA SIMILE ALLA MIA, dunque volevo proporti uno scambio di informazioni reciproco nell’interesse di tutti, perchè fidati; appena il motore si accende e sopratutto con alle porte il federalismo ci sarà molto da fare. Io so chi sei non so se tu mi conosci comunque diventeremo ottimi collaboratori di giustizia sociale. Ciao ti saluto fammi sapere.Complimenti per il blog molto ben organizzato ed efficace. Se tu metti il mio link nel tuo io farò lo stesso sempre se ti va.

  11. isurenca - 14 October 2008 alle 17:49

    Complimenti a tutti!! Vedo con piacere che siete riusciti a mettere su questo blog!!
    Bisogna però diffondere la voce! Io ne sono venuta a sapere per caso…e tanti “navigatori” di sicuro ne sono ancora all’oscuro…
    Per ora comunque vi auguro un gran IN BOCCA AL LUPO…promettendo di visitarlo tutti i giorni!
    Ci voleva proprio qualcosa di “nostro”, della vallata!!

  12. fulga - 15 October 2008 alle 12:08

    Ciao,
    non mi resta che unirmi a questo coro di complimenti, sia per la qualità del sito che per l’idea ed i contenuti.
    Come ho sempre sostenuto uno strumento che consente di “duscutere” i problemi è più che positivo.
    In qualità poi di Amministratore avere la possibilità di spiegare è importante.
    Ripeto “spiegare” il perchè di certe scelte o
    Pensate che ai Consigli Comunali partecipano una o due persone, eppure quello è il “Luogo” deputato per comprnedere e conoscere le attività dell’Amministrazione.
    Prendere posizioni o fare accuse senza sapere poi niente dell’argomento, oltre ad essere “fazioso”, non serve per il Paese.
    Come mettere volantini in giro per il Paese senza firmarli (oltre che fazioso e sintomo di poco coraggio) e addirittura con “accuse” infondate con il solo scopo di generare malcontento.
    Ben venga quindi questa possibilità, e come già faccio in altri Blog, disponibile a rispondere ai quesiti che vengono proposti, ma sopratutto a raccogliere suggerimneti, idee e perchè no, anche critiche.
    Bravo Jhon!!

    Fulvio Gazzola

  13. Bairo - 15 October 2008 alle 18:31

    Grande John ci voleva proprio… bisogna che i duseighin come noi facciano sentire la loro voce!!

  14. ricciolina - 15 October 2008 alle 23:15

    Yeeh…finalmente è arrivato il blog!!! E’ un pò che lo aspettiamo!!! E’ bello davvero John, complimenti!

  15. Ninut - 16 October 2008 alle 18:19

    Ottimo strumento per comunicare e scambiare oppinioni.
    Fate che non appasisca. Buon lavoro!!

  16. Cisco - 18 October 2008 alle 17:03

    Direi che finlmente “I BAUNEI” possono farlo pubblicamente.

    Grande iniziativa.

  17. Stupa IV - 3 November 2008 alle 16:42

    E bravo John… bella idea veramente!!! spero solo che, come evidenziato nel titolo, un blog “DEDICATO a Dolceacqua e zone limitrofe”, questo rimanga tale potendo far conoscere la vita e la tradizione di Dolceacqua e dintorni, e nn diventi invece uno strumento che permetta a tutte quelle persone a cui è “gentilmente concesso” di abitare a Dolceacqua (terui e non), che hanno l’abitudine di sputare nel piatto dove mangiano, di screditare il nostro paese. Ti saluto ci vediamo nelle feste

  18. uterun - 16 December 2008 alle 21:23

    […] Commento eliminato. Si prega di non usare toni minacciosi su queste pagine. Grazie […]

    …attento alle parole,ricordati che il fiato e’ una cosa molto indispensabile…… ciao stuppa
  19. unpapero - 17 December 2008 alle 14:01

    E’ giusto eliminare certi commenti.
    Le minacce sono deleterie; occhio al sistema mafioso!!!

  20. winston - 3 November 2008 alle 19:11

    Messaggio riservato per il signor “stupa”, non dovresti proporti in questo modo come presentazione del tuo nick,sei stato veramente un gran maleducato, per quello che hai scritto e per come la pensi. Sicuramente non ne gioverà il blog stesso, in quanto il suo intento non era quello delle espressioni stupide come le tue. Sei pregato di scusarti con tutti gli utenti i quali scrivono cose solamente nella tutela del paese stesso (terui o non).sei abbastanza primitivo a quanto sembra per non dire altri aggettivi.

  21. Ninut - 3 November 2008 alle 23:40

    Il Stupa IV, non solo si è proposto da maleducato, ma una persona che scrive, e quindi pensa cose come quelle esposte su questo blog, dovrebbe essere “Banato” non solo
    dal blog… Ma dalla società civile. INDEGNO.

  22. Stupa IV - 4 November 2008 alle 08:48

    Caro Winston, se hai leggi attentamente quanto ho scritto ieri capirai che, come hai detto tu, “tutti gli utenti che scrivono cose solamente nella tutela del paese stesso”, non sono assolutamente toccati dal mio discorso. Io infatti ho chiamato in causa chi a Dolceacqua ha trovato ospitalità (e magari anche lavoro) e invece di ringraziare se ne va in giro a buttare fango (per non dire altro) addosso al paese e ai dolceacquini. Comunque se hai voglia di continuare la discussione, gradirei farlo senza che ti nascondessi dietro un nickname, visto che se sei di Dolceacqua o dintorni, dal mio nick saprai sicuramente chi sono.

  23. mymind - 23 December 2008 alle 03:08

    hai ragione TU grazie mio sovrano assoluto, stupa tu si che sei una persona colta . Adesso va a finire che dopo Obama in america arrivi pure un furestu magari anche terun come sindaco di Dolceacqua…..

  24. the butcher - 4 November 2008 alle 09:02

    anche se non hai gradito la tartare ( e questa me la sono segnata!!!) complimenti per il nuovo blog!!

  25. Elisabetta - 4 November 2008 alle 12:03

    Un augurio:
    vorrei che questo sito fosse di indicazione per i cittadini di Dolceacqua e dintorni e non si trasformasse in un sito di propaganda politica.
    Gli attuali amministratori fanno o hanno fatto, noi faremmo… CAZZATE!!!
    Cerchiamo di individuare i veri problemi e suggeriamo soluzioni… poi chi ci sarà ci sarà, l’importante è che ci sia l’interesse nel risolverli.
    Scusate lo sfogo, ma non vorrei che si snaturasse il vero scopo di questo blog

  26. giovanni - 4 November 2008 alle 15:46

    Cara Elisabetta,quello che dici è vero, però occorre d’ora in avanti cercare di evitare le Ca……..!!!!!!
    In che modo si può? Chiamare ad AMMINISTRARE il nostro bel PAESE chiunque, ripeto chiunque sia disponibile, capace ed interessato, che abbia anche con quel pizzico di orgoglio, a dedicare il suo tempo alla COSA PUBBLICA.
    Dire: “chi ci sarà ci sarà” mi sembra molto qualunquista;
    i problemi della COMUNITA’ sono, specialmente per Dolceacqua, da risolvere URGENTEMENTE. Cerchiamo almeno qualche persona che reputiamo adatta a ciò, sempre, beninteso con la fattiva collaborazione di TUTTI.
    Per Stupa IV: quello che afferma NON MERITA ALCUN COMMENTO.

  27. Elisabetta - 4 November 2008 alle 20:01

    Giovanni, scusa non ho capito chi sei per cui non posso dirti caro.
    Non volevo aprire una polemica nè tantomeno sembrarti menefreghista.
    Chi ci sarà sarà non voleva dire che non me ne frega un cavolo di chi sarà ad amministrarci, se hai capito chi sono saprai anche che io fino ad oggi mi sono fatta in mille per cercare di fare di dolceacqua un posto degno di abitarci.
    Io so perfettamente da chi vorrei essere amministrata, ma mi dispiacerebbe che una bella iniziativa come è questo blog si trasformasse in “vota me o vota quest’altro…” non credo che sia la sede giusta… ma la mia è solo un’opinione e come tale confutabilissima.
    Comunque il mio commento non era rivolto a te, ma se ti sei sentito tirato in causa mi dispiace!
    Io credo che il dovere dei cittadini sia quello di farsi carico dei problemi e farsi carico di individuarne le soluzioni… e non di lottare contro le buone iniziative indicate da qualcuno solo perchè ad amministrare è qualcun altro… questo n on fa bene a nessuno e fa male a tutti

  28. ciueta - 5 November 2008 alle 09:47

    un afroamericano diventa presidente degli stati uniti e qui siamo ancora a “dare ospitalità e lavoro ai terui e non” e ” gente a cui è gentilmente concesso di vivere a dolceacqua???
    uscite dalle grotteeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    qui prima di poterci permettere di parlare di amministrazione di gestione di comunità di discussione ce n’è ancora di strada da fare
    arrivederci

  29. ciueta - 5 November 2008 alle 09:52

    scusate
    mi radio da sola dal blog
    ciao a tutti

  30. John - 5 November 2008 alle 12:35

    Mi sembra giusto intervenire in qualità di amministratore del blog riguardo il polverone sollevato dal commento di Stupa IV.

    Mi sono promesso di non censurare nulla su questo Blog, a patto che questo non sia lesivo e offensivo nei confronti di una o più persone fisiche. Trovo che nel mondo ci sia già troppa censura e pilotaggio di informazioni a partire da qualsiasi parte politica, ma che ancor più a Dolceacqua, credo anche nei paraggi, ci sia molta AUTOCENSURA. Pertanto ben venga chi si vuole esporre. Parlando infatti con alcune persone in paese ho notato che c’è qualcuno che legge il Blog, che avrebbe cose da dire o da commentare, ma non lo fa perchè:
    – crede che intanto non cambierà nulla
    – ha paura di essere in qualche modo riconsciuto (sebbene il sistema garantisca l’anonimato) e quindi additato di non si sa bene cosa
    – si ritiene “non all’altezza” di proporre un tema o commentarne uno presente

    Pertanto non interverrò, come qualcuno forse si aspetta, censurando il commento di Stupa IV perchè non ritengo che abbia offeso nessuno in particolare. Credo che nel 2008 definire “Terui” i tanti meridionali che animano Dolceacqua(senza di loro il paese sarebbe dimezzato non dimentichiamocelo!) non abbia più valenza razzistica come avrebbe potuto avere decenni fa durante la prima immigrazione, ma sia un modo per denotarne l’origine, come si usa Pignascu, Rucchetìn, Castelussu,… Non dimentichiamoci che prima dei “Terui” in paese c’erano i “Terusi” , gli abitanti della Tèra che erano costretti a vivere, causa vecchia architettura, in condizioni più disagiate rispetto a quelli del Borgo: non credo che dare oggi del Terusu a qualcuno sia offensivo! Per il resto l’affermazione può essere più o meno condivisibile nella forma e nei contenuti, quindi ben vengano critiche e discussioni, a patto che siano volte a raggiungere uno scopo costruttivo.

    Mi rivolgo quindi a Ciueta che si autocensura dal Blog. Sei liberissima di rientrare e commentare ogni cosa, non capisco però questo tuo voler rivolgerti al plurale (vedi “uscite dalle grotte”) quando un solo utente ha sollevato questo dissenso che esprimi.

    Anche Giovanni in un commento recente affermava che “sicuramente sarebbe stato censurato” per aver accusato U Scendegu di essere più impegnato nell’andare a caccia che a ricoprire il suo ruolo istituzionale (se ho ben interpretato il senso). Anche in questo caso non mi pare che si offenda la persona, ma si voglia esprimere la propria sensazione rispetto all’impegno di una figura istituzionale: non ti preoccupare Giovanni, se la tua sensazione è questa e vuoi esprimerla nessuno ti censura, basta mantenere comunque un po’ di educazione e ed essere proattivi.

    Grazie ancora a tutti voi che state partecipando ATTIVAMENTE senza paura di essere giudicati per le vostre idee e i vostri pensieri, sperando che qualche cosa possa migliorare…

  31. magaglio - 11 January 2009 alle 23:01

    x certe cose stupa non ha torto nel dire che qualquno sputa nel piatto. ricordo cosa mi raccontavano i vecchi del paese che io ascoltavo x ore ma molto piu vecchi di me di moltissimi anni senza rancore ciao

  32. giovanni - 5 November 2008 alle 15:15

    A Elisabetta Ti ricordo cosa significa cara: “prezioso, che costa molto”, variante al femminile di categoria disambigua di nome proprio di persona italiano maschile.
    Cosa significa “ti sei sentito tirato in causa”? Evidentemente non ti sei accorta di essere stata TU tirata in causa, ma capiscimi bene nel senso buono.
    Plaudo all’impegno per il PAESE denunciato, certo che questo tuo impegno non deve essere solitario; questo è quello che intendo.
    Se vai a leggere i miei precedenti potrai valutare quanto affermo; personalmente e come “blogghista” incaricato dal GRUPPO che stà lavorando per riportare Dolceacqua ai tempi in cui era conosciuta e cantata come: “A CIU’ BELA”.
    La considerazione “vota me o vota quest’altro…” non è la NOSTRA filosofia;la POLITICA (quella maiuscola) non è intesa come quella del voto clientelare, ma volendo tentare una definizione potrei dire che la politica è quell’attività umana, che si esplica in una collettività, il cui fine ultimo – da attuarsi mediante la conquista e il mantenimento del potere – è incidere sulla distribuzione delle risorse materiali e immateriali, perseguendo l’interesse di un soggetto, sia esso un individuo o un gruppo.
    Confrontiamoci con quello che è successo negli Stati Uniti d’America; gli avversari di ieri sono gli alleati collaborativi di oggi.
    Grazie per l’attenzione.

  33. Elisabetta - 5 November 2008 alle 17:18

    Giovanni, continuo a non sapere chi sei anche se sono sicura che non sei mio fratello, che per l’appunto si chiama Giovanni. Non so chi sei ora, nè tanto meno lo sapevo quando ho scritto il mio primo commento… ah, giusto per informarti, non avevo letto nulla di quello che avevi scritto prima di scrivere il mio augurio e prima che tu mi tirassi in causa, “nel senso buono” del termine, naturalmente!!!
    Grazie per la lezione di italiano, so cosa significa caro, ma mi è inusuale utilizzarlo con persone estranee; perché sei un estraneo vero? Comunque mi hanno insegnato a scuola che l’aggettivo possessivo di un pronome singolare maschile è MIO e non NOSTRO, ma pare che tu scriva sempre al plurale!!! Dunque confermi quello che dicevo nel mio primo intervento, questo blog si sta trasformando in un sito di propaganda politica. Per cui, visto che non c’è nulla da nascondere, perché invece di firmarti come Giovanni e di parlare a nome del GRUPPO non firmi a nome del gruppo?
    Ah, per la cronaca, non sono avversaria di nessuno, nè alleata di nessun altro.
    La POLITICA la lascio a chi vuole comandare, conquistare e mantenere il potere… come dici tu…

  34. giovanni - 6 November 2008 alle 07:42

    Spett.le sorella di Giovanni (non lo scrivente), mi dicono che collabori presso in n/s ufficio tecnico.
    Pertanto considerato “che sino ad oggi ti sei fatta in mille” per il PAESE, ti chiedo ti farti in mille e UNO pregando S/M il Responsabile dell’ufficio affinchè voglia cortesemente accertare LE PICCOLE COSE DENUNCIATE RIPETUTAMENTE DAI CITTADINI.
    Per estratto riassumo:
    – buchi e buchetti nelle piazze e vie;
    – griglie e chiusini tappati;
    – fontanette pubbliche non funzionanti;
    – verde ornamentale(aiuole, vasi, platani, ecc.) “abbandonati”;
    – scarichi (nero, bianco e grigio)confusi;
    – nuova numerazione e tabelle mancanti, sbagliate e veramente “BRUTTE” ed ILLEGGIBILI;
    – PALI collocati davanti alle Chiese e monumenti; A COSA SERVONO?
    – odori sgradevoli provenienti da varie griglie.
    E così via.
    Grazie per chi legge

  35. Stupa IV - 6 November 2008 alle 08:35

    Caro John a quanto pare sei l’unico che ha capito il senso del mio commento… Sono perfettamente d’accordo con Elisabetta quando dice che questo blog nn sia la sede giusta per un dibattito politico e mi auguro che i temi trattati si orientino più verso le “tradizioni e belinate varie”. X giovanni: come hai detto in un tuo commento recente “MI RIVOLGERO’ DIRETTAMENTE ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE” fallo e basta, perchè questo è un blog e nn Ballaro’ o Annozero e simili. Poi quando si fanno affermazioni abbastanza pesanti come le tue bisognerebbe avere il coraggio di metterci la faccia (e le palle)… sono capaci tutti a gridare da una feritoia…

  36. Elisabetta - 6 November 2008 alle 16:04

    Giovanni, ti dicono il giusto, lavoro proprio all’ufficio tecnico. Tu comunque continui a non dire chi sei ed è difficile interloquire con un nome o con un rappresentante di un gruppo e non con un volto, una persona.
    Non sono un rappresentante dell’Amministrazione, non voglio esserlo nè tantomeno vorrei essere presa per la loro portavoce. Ricopro il mio ruolo di collaboratore negli uffici e di questo posso risponderne; pertanto, vieni a parlarmi direttamente all’Ufficio Tecnico di tutte le lamentele che hai: gli uffici sono lì a posta.
    Ti aspetto.
    Ora credo che questa inutile e sterile faida che hai cominciato non abbia luogo di continuare in questa sede. Per cui me ne tiro io fuori per prima, perchè sprecare spazio in un sito così interessante non giova a nessuno.
    E visto che il paese è libero ed ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni mi scuso con te e con il tuo gruppo per aver detto che questa non era la sede adatta per fare propaganda politica: non stava a me dirlo.
    Comunque continuo a confermarti che il mio non era un attacco personale perchè non avevo letto nulla prima di scrivere il mio primo commento.
    Elisabetta

  37. Mandingo di Dolceacqua - 6 November 2008 alle 23:50

    Carissima Elisabetta, ti volevo chiedere una cosa: a che punto siamo con i lavoretti da eseguire a Dolceacqua riguardante i buchi nella piazza Garibaldi? Non so se hai fatto caso. Quest’oggi durante il mercato la transenna che ne delimita il rischio di inciampare è stata spostata in tutte le direzioni, per un breve momento è stata buttata pure perterra. Adesso sinceramente incominciamo a prenderci in giro, e come persona seria mi sento offeso, in quanto è stato citato il problema più volte. Adesso non so se non si fà niente per via dei capricci di qualcuno, ma posso dire che si sta esagerando; tutto ha un limite!! Mi è stato detto che c’è in progetto il rifacimento di tutta la piazza intera, ma la gente non può aspettare. Abbiamo deciso di prendere un secchio di cemento e attapparla noi. Lo si può fare per legge? Non ce l’ho con te, ma.. con gli eventi.

  38. zizio - 7 November 2008 alle 01:11

    CARISSIMO Mandingo,se il tuo problema è che ti mancano carta e penna per fare una segnalazione in comune, te le fornisco io!!!
    Per non essere ripetitivo ti invito a leggere quanto ho scritto sull’articolo:”Blog Dolceacqua:no alla propaganda politica?”
    E poi penso proprio che hai sbagliato bersaglio.Non credo che sia Elisabetta la persona che si debba occupare di queste faccende.
    Non ce l’ho con te, ma.. con gli eventi.

  39. fulga - 7 November 2008 alle 06:55

    @Mandingo
    Scusami, ma proprio in un mio recente post ti avevo detto che si prospettava un intervetno di sistemazione dei buchi non appena disponibilità degli operai.
    Mi spiace tu dica di sentirti preso in giro e che ti senti preso in giro.
    Alcune segnalazioni fatte anche dal tuo blog, e grazie anche alle vostresegnalazioni sono state fatte (vedi ultimo lasistemazione del tombino fronte bar centrale anhce se non di comptenza al comune).
    Non capisco iltuo sfogo e me ne dispiace perchè a volte mi pare di scrivere e rispondere alle vostre domande inutilmente.
    Probabilmente non ho ben compreso.

  40. Elisabetta - 7 November 2008 alle 10:18

    Mandingo di Dolceacqua, come ti ha già risposto fulga l’intervento in oggetto è già in programma. Come avrai notato nel’ultima settimana ha piovuto praticamente ininterrottamente e certi lavori non possono essere eseguiti in queste condizioni. Comunque ho subito provveduto a girare la tua segnalazione a chi di competenza.
    Ti consiglio, così come lo consiglio a tutti i lettori del blog, di inviare le vostre segnalazioni di disguidi e problemi riscontrati nel comune in forma ufficiale al comune stesso, tramite fax 0184206433, tramite e-mail comune@dolceacqua.it o semplicemente con una telefonata: con un numero di protocollo le vostre segnalazioni hanno maggior spessore.
    Non mi sono iscritta a questo blog come Ufficio Tecnico, ma come Elisabetta, cittadina che vive nel suo paese e che lo adora. Non vorrei diventare il bersaglio delle vostre critiche perchè non ne sono responsabile. Vorrei invece indivuiduare insieme a tutti gli iscritti gli aspetti negativi e positivi del nostro splendido borgo.
    Per gli aspetti tecnici sono sempre a disposizione di tutti e per ogni segnalazione all’Ufficio Tecnico.
    Grazie comunque delle segnalazioni

  41. Mandingo di Dolceacqua - 7 November 2008 alle 19:46

    Rispondo a fulga il “Condottiero” ed a Elisabetta la “Charmante”. Effettivamente mi sono dimenticato del problema degli operai ammalati, sono stato preso dalla foga delle continue lamentele che mi giungono all’orecchio, perciò vi chiedo scusa. Aspetteremo in un breve tempo che tutto ciò avvenga. Linkerò nel mio blog il numero di fax ed il contatto diretto con l’ufficio tecnico.Per quanto riguarda “Zizio” volevo rispondergli che la mia cartapenna sono il web per il momento,e volevo ricordare per l’ennesima volta; come ho scritto nel mio blog più volte, che io, cioè il “Mandingo” non ha nessuna intenzione politica. Comunque non me la prendo in quanto sono una persona che non risponderà mai alle provocazioni, perche mi ritengo una persona pacifica. Se ci dovessimo vedere ti fai notare, che ti offro volentieri un aperitivo. Ciao a tutti e continuate così, ne va nell’interesse del paese, discutere nel bene e nel male di tutti i punti che non vanno nel nostro bel villaggio, che con la partecipazione attiva dei cittadini tramite i blog che sono stati creati, si arriverà ad una soluzione più abbreviata.

  42. Elisabetta - 8 November 2008 alle 10:11

    @ mandingo
    Non vedo perchè provocare a tutti i costi, “charmante”? tu non vuoi cadere in provocaziopni e dai titoli alle persone? mi hai fatto una domanda e ti ho risposto, perchè così sono abituata.
    i consigli non devono per forza essere seguiti, se no sarebbero imposizioni e non suggerimenti. per cui sei liberissimo di continuare a scrivere sul blog. suggerivo solo un metodo più efficace per dare peso alle segnalazioni

  43. Mandingo di Dolceacqua - 8 November 2008 alle 15:13

    Carissima Elisabetta, fidati che non è mia intenzione provocarti, ma come tutti sanno, sopratutto chi mi conosce bene, il nome Mandingo mi è stato attribuito tanti anni fà, da tutti gli amici,in quanto correvo dietro le gonnine delle straniere che venivano in vacanza a Dolceacqua, essendo una sorta di cicerone. Ti ho chiamato così per essere coerente alle mie attitudini. Pensavo che ti avrebbe fatto piacere, un pò di galanteria per voi donne non fa mai male. Ma non è colpa tua, perchè con gli uomini che ci sono adesso, si è dimenticato questo modo di proporsi. Comunque scusami se ti sei sentita offesa. Amici lo stesso???

  44. Elisabetta - 10 November 2008 alle 15:02

    @Mandingo
    Ok amici, accetto il complimento

  45. giovanni - 20 November 2008 alle 15:59

    Scusandomi per l’eventuale FUORI TEMA, dato che ho momentaneamente sospeso la mia “SOSPENSIONE” da questo blog, scorrendo tra i vari post, ho trovato una considerazione di Ninut in merito all’IP.
    Ho consultanto a pagamento IO MEDESIMO un Tecnico Informatico il quale mi ha riferito che Ninut può avere ragione.
    Comunque rpito per l’ennesima volta; I TEMPI sono quasi maturi per rendere pubblica la mia identità e quella del famigerato GRUPPO.
    Approffitto ancora, Il Mandingo che ad un mio “post” ha reagito subito di TESTA e poi di RAGIONAMENTO ricuso le sue scuse in quanto NON ERANO NECESSARIE.
    Pongo un’ultima questione a John, perchè non crei un POST dedicato a quelli, come me, che vanno FUORI TEMA?
    Ad majora.

  46. John - 20 November 2008 alle 16:35

    Ricordo bene quella nota simpatica di Ninut “IP = Individua Persone” (invece del canonico Internet Protocol). Affermazione teorica potenzialmente corretta (ci sono tante di quelle varianti in ballo, da poter scrivere un libro), ma dal punto di vista pratico, risalire da un IP alla persona che sta dietro il computer, senza avviare un’azione legale col supporto di polizia postale e simili, o essere un eccellente hacker … ce ne vuole. Comunque Giovanni, nessuno ti obbliga a rivelare chi sei, tempo fa ti avevo segnalato semplicemente la curiosità che molti lettori mi avevano espresso, visto che i tuoi commenti non passano certo inosservati e questo gruppo di cui parli aveva destato interesse.
    Andiamo oltre per non ripeterci.
    Perdona, ma non capisco la finalità di questo post che proponi. Come ribadito più volte chiunque abbia qualcosa da far conoscere o su cui dibattere può farlo nell’apposita sezione come tu stesso hai già fatto. Chiariscimi meglio il concetto, intendi forse una sorta di bacheca in cui dibattere a spada tratta di tutto di più? Come detto per suggerimenti sono sempre a disposizione.

  47. Ninut - 20 November 2008 alle 16:54

    Stai tranquillo, Giovanni è sicuramente una brava
    persona… e solamente un po sfigato, nella banda
    dei paperi gli tocca fare Paperoga!!!
    Sorry.

  48. John - 20 November 2008 alle 17:12

    Sinceramente non ho mai pensato che non sia una brava persona, anzi … spesso mi preoccupano di più quelli che non si espongono mai, ma da dietro le quinte comandano burattini senza fili …

  49. John - 20 November 2008 alle 17:16

    Mi autocommento per non creare fraintendimenti: non reputo Giovanni un “burattino” e non penso che dietro di lui ci sia un burattinaio, il mio è un pensiero più generale per denotare il fatto che bisogna guardarsi da chi rimane spesso nell’ombra.

  50. giovanni - 20 November 2008 alle 18:12

    Per replicare: mi reputo UN FILO dei molti che muovono il burattino.
    Una constatazione: purtroppo il post del Club di Paperino non ha avuto successo; orsù PAPERINI uscite (SIC) dall’ombra, anche John lo desidera.
    Un’altra constatazione: NON credo di essere “un po sfigato” anzi credo di essere, aimè il portavoce degli sfigati; vedi Club di Paperino.
    Dedicato a John: il post che propongo potrebbe avere questo titolo: A RUOTA LIBERA (sperando di non bucare).
    Grazie.

  51. John - 21 November 2008 alle 09:03

    Capito il senso della tua richiesta solo dal titolo, molto esaustivo e diretto 🙂
    Se non hai troppa fretta, penso a qualcosa di veramente dedicato, che non sia solo un post, ma una sezione apposita …

  52. Beatrice - 4 December 2008 alle 02:15

    Scusate se mi insinuo in questo lungo e complesso discorso. Volevo solo fare tanti complimenti a John per la bella idea di questo blog che mi fa sentire vicina a casa e ricordare cose e persone lontane nel tempo!!!Bravo!!!

  53. John - 4 December 2008 alle 09:01

    Grazie Bea!

  54. Giampaolo - 5 December 2008 alle 16:35

    Mi unisco a mia sorella qui sopra nei complimenti. Per noi Dolceacquini emigrati e` una benedizione!!

  55. calabro18 - 19 December 2008 alle 01:22

    emigrassero “tutti”

  56. fulga - 10 December 2008 alle 20:34

    OT: caro jhon voci mi dicono che nelle 3 giorni di feste hai subito dure sconfitte tennistiche 🙂
    6orse giochi con avversari troppo forti? 🙂

  57. John - 11 December 2008 alle 09:04

    Mah, probabilmente c’è gente che vincendo un set 7-6 e perdendone un altro 6-2 crede di aver strameritato la vittoria: valli a capire sti furesti nati in val Roya e “gentilmente ospitati” a Dolceacqua IHIHIH 😀

  58. zizio - 11 December 2008 alle 16:22

    ma è possibile che anche sul blog devi fare la figura dello scarso???cassarola!!!

  59. John - 11 December 2008 alle 16:49

    Cosa ne posso se ho avversari che vanno in giro a dire belinate?!?

  60. mymind - 11 December 2008 alle 11:35

    Ciao complimenti per il blog !! è proprio come l’aria che si respira a Dolceacqua !!!

  61. pan bagnau - 24 December 2008 alle 04:15

    Mi unisco a mymind per i complimenti riguardo la creazione del blog..anche se e’un peccato che ci siano alcuni “furesti” che cercano di screditarlo… Forza dusaiga!!!

  62. calabro18 - 18 December 2008 alle 00:12

    […] Commento rimosso. Si ricorda che le offese personali non sono tollerate su queste pagine. La questione è già stata chiarita in precedenza, si prega di non insistere. Grazie

    “stuppa” ma va cammina!!continua a vivere in mezzo alle capre,che di gente come te a dolceacqua non ce ne facciamo niente. bannatelo da questo sito
  63. Stupa IV - 18 December 2008 alle 08:17

    @ calabro 18
    […] Commento rimosso, sebbene idoneo alla pubblicazione, per non continuare su un tema già abbondamente chiarito. Grazie

    mi dispiace che ti sei risentito, ma io nel mio commento ho inteso che quando qualcuno della mia famiglia ha deciso di concedere il terreno per questo scopo, lo ha fatto perchè TUTTI potessero usufruirne indistintamente.
    Come aveva detto John un po’ di tempo fa, nel 2008 non si può considerare offensiva la parola “terui”, perchè ormai può avere l’equivalente di “terusi” che erano e sono gli abitanti della Tera.
  64. calabro18 - 18 December 2008 alle 17:05

    intanto qui’ ce molta gente che aspetta ancora le scuse…come mai il suo commento pur se molto piu’ offensivo di altri,non e’ ancora stato rimosso? sara’mica perche’ e’ un dolciacquino???

  65. John - 18 December 2008 alle 17:52

    La ragione è già stata ampiamente spiegata nel commento del 5 novembre: quella frase non offende nessuna persona in particolare.
    Il fatto di condividere o meno la considerazione di “ospite” nei confronti di uno che si trasferisce in paese è un altro discorso, che non può certo riguardare la censura finché esiste la libertà di pensiero.
    Personalmente al termine dialettale “terùn” do l’accezione di “meridionale” senza alcuna ombra di spregio, come denominazione di origine. Poi se qualcuno si offende perchè definito meridionale, rinnegando così le proprie origini, quello è un altro discorso…

  66. John - 18 December 2008 alle 17:58

    Spero di non tornare più sul discorso …
    aggiungo che io ho solo una nonna nata a Dolceacqua, quindi mi considero sia “ospite” che “terùn”, ma il discorso di Stupa IV non mi ha offeso, come mai? Forse perchè son fiero delle mie origini e contestualmente rispetto il prossimo?

  67. calabro18 - 19 December 2008 alle 01:16

    Penso che negare le propie origini sia una cosa bruttissima,ma da quanto letto, mi sembra che come me la pensano molte altre persone…forse tu fai parte di quella dolceacqua che si crede “importante” come il tuo carissimo amico stuppa.E comunque voi chi siete per parlare di ospitalita’, terui,e quant’altro..fin che ci sara’gente come voi il mondo continuera’ad andare sempre peggio. Io ed altri stiamo sempre aspettando le scuse comunque.

  68. Stupa IV - 19 December 2008 alle 08:11

    @ calabro18
    Come ho già detto ribadisco che NON ERA MIA INTENZIONE OFFENDERE NESSUNO. Mi dispiace se tu e altre ve la siete presa, ma il mio scopo non era quello.
    Il mio intervento si riferiva a COMPORTAMENTI di certe persone INDIPENDENTEMENTE DALLE ORIGINI (compresi alcuni dolceacquini da generazioni), e penso che molti meridionali valgono molto di più come persone di tanti altri che non lo sono…
    Non mi scuso perchè sarebbe come ammettere di aver detto qualcosa di cui scusarmi, cosa che invece non ho fatto.
    Spero la questione sia chiarita e si possa continuare serenamente.

  69. Belinchepatta - 18 December 2008 alle 20:06

    vedo che la polemica sul termine terun infiamma ora mi viene da pensare :

    La mia Bisnonna si chiamava Boero era di Buggio il Mio Bisnonno di cognome faceva Pastor ed emigrarono a sud ad Isolabona nei primi anni del 900 quindi per me i Dolceacquini Sono meridionali ( per posizione geografica) poi la nonna ha sposato il nonno che arrivava dalla Puglia mandato qui a fare il militare dunque sono io meridionale rispetto a tutti voi , ma d’ altra parte dalla mamma avevo un nonno nato a Camporosso e vissuto tra Bordighera e Latte e una nonna di Pegli il fatto che io viva ora a Ventimiglia ma che abbia piacere di venire a Dolceacqua mi porta a dare un piccolo consiglio invece di terun che può risultare offensivo esiste il termine FURESTU in dialetto che indica chi come me frequenta un paese ma non è originario dello stesso.

  70. Belinchepatta - 18 December 2008 alle 21:14

    a precisazione del mio precedente Furestu o Foresto indica anche chi risiede in un paese ma è originario di altro luogo.

  71. isurenca - 19 December 2008 alle 08:47

    Scusate l’intrusione, ma avete letto bene cosa ha scritto Stupa?! “terui e non”… E il NON?!?
    Allora si dovrebbero offendere anche i NON??
    Calabro18, io non penso che ne Stupa ne John, ne chiunque altro a Dolceacqua si senta “importante”… Li conosci?? Bene, se si e dici una cosa del genere è perchè non li conosci affatto!!
    Penso che questa polemica inutile e senza senso potrebbe come ha detto John finire anche qui!!
    Invece di “inveire” contro gli altri, perchè non proproni un bell’articolo?? Mettiti alla tastiera e scrivi… senza insultare!!
    Buone feste a tutti.

    Mi permetto di INVITARE TUTTI I LETTORI DEL BOLG, DOLCEACQUINI e FURESTI, alla manifestazione ANTICHI MESTIERI che si terrà a ISOLABONA
    sabato dalle 21.00 – 00
    domenica 16.30 – 22.00
    mercoledì 22.00 – 00
    E’ un modo per fare un “salto nel passato”, vedere come vivevano i nostri nonni, vedere lavori di cui ormai non se ne conosce nemmeno più l’esistenza….
    Stupa, e ora non mi dire nemmeno qua che è sempre uguale perchè non è vero!!!
    Buona giornata a tutti!!

  72. Bairo - 19 December 2008 alle 11:40

    @ Isurenca
    Questo è un Blog che parla di Dolceacqua il tuo intervento sulla manifestazione di Isola non è pertinente. Chiedo a Jhon la rimozione immediata del commento….

  73. isurenca - 19 December 2008 alle 13:27

    Titolo del blog “DOLCEACQUA E DINTORNI”
    Isolabona Bairo non è un “DINTORNO”???
    Non sarà bella come il vostro principato, però…
    Merita anche lei la sua pubblicità!!

  74. Bairo - 19 December 2008 alle 15:10

    Anche se è un dintorno… fate anche voi parte del grupo dei furesti in questo Blog…. E comunque sabato sera i dolceacquini vanno tutti a Isola a mangiare e a vedere i mestieri.

  75. ricciolina - 19 December 2008 alle 11:24

    Ha ragione isurenca quando dice che questa polemica è inutile e senza senso:il concetto di “superiorità della razza” dovrebbe essere sepolto da un pò…!!! Dico dovrebbe perchè mi rendo conto che non è così per tutti, ma se continuiamo a dare ascolto a tutte le provocazioni non facciamo altro che dare peso e importanza ad un argomento che di importanza proprio non dovrebbe averne!!! Prego tutti i lettori del blog di dedicarsi ad altre discussioni, più serie ma anche più leggere e divertenti…l’importante è che non siano stupide ed inutili come questa!
    Un saluto a tutti!!!

  76. Elisabetta - 19 December 2008 alle 17:05

    Concordo con “isurenca” e “ricciolina”.
    Ma come ciò che succede a Isola non ci interessa?!? Certo che ci interessa!!! A me perlomeno interessa molto. Tutti gli anni vado a vedere gli ANTICHI MESTIERI e la trovo una bellissima manifestazione!! Per cui grazie isurenca dell’invito, cercherò da parte mia di esserci. E spero che chiunque legga questo blog, anche se arriva da un altro stato o da un altro pianeta, che abbia genitori autoctoni o abbia come progenie omini verdi con le orecchie a punta si reputi coinvolto in questo blog e nelle iniziative che vengono proposte!!!
    Ben vengano gli eventi di carattere!

  77. Bairo - 19 December 2008 alle 17:29

    Elisabetta il mio intervento era rivolto come scherzo alla mia cara amica Isurenca… era solo per farla arrabbiare un po’…

  78. Elisabetta - 19 December 2008 alle 17:52

    Siccome questo è uno “covo di serpi” pronte sempre ad attaccare su tutto e tutti che ne dite di mettere una faccetta simpatica prima delle battute? così non ci saranno più fraintendimenti!!! anche la ricciolina non aveva capito!!!!

  79. magaglio - 11 January 2009 alle 23:07

    non so chi sei penso giovanissima ma occhio tutta DOLCEACQUA è un covo di SERPI ciao

  80. ricciolina - 19 December 2008 alle 19:05

    Ma certo che avevo capito…non sono mica così tarlucca!!! Poi l’intervento di Bairo è delle 15.10, io ho scritto alle 11…non poteva essere riferito a lui…testina!!! 😉
    Ho anche messo la faccetta…!!!!

  81. Elisabetta - 19 December 2008 alle 19:57

    😉 va bè c’ho ancora il fuso di NY, perdono!!! non ho visto l’ora… hai ragione, sono un pò tarlucca!!!

  82. dorino - 20 December 2008 alle 08:14

    Isolabona è un “DINTORNO” complementare ed indispensabile del Marchesato di Dolceacqua; ed è molto, ma molto vicina, per storia e tradizioni a Dolceacqua.
    Gli Antichi Mestieri rappresentano un fiore all’occhiello delle manifestazioni Isurenche.
    Il coinvolgimento degli abitanti è importante e l’impegno pure.
    Accorrete, accorrete, i Mestieri vi coinvolgeranno in una antica atmosfera che purtroppo è soltanto più nei ricordi dei nostri antenati.

  83. pan bagnau - 24 December 2008 alle 04:45

    […] Commento rimosso. Spero vivamente che gli utenti (o l’utente) che continuano a insistere su un tema vecchio di due mesi, già abbondantemente chiarito, capiscano che l’istigazione alla violenza non è tollerata su questo Blog. Spero che questi utenti/utente non siano gli stessi che vanno dicendo in giro falsità su quanto viene scritto su queste pagine a coloro che non hanno la possibilità di leggere e quindi di interpretare a loro modo cosa viene scritto. Immagino che questi utenti siano abitanti di Dolceacqua che in qualche modo si sentono emarginati dalla vita del paese, spero quindi che anche attraverso queste pagine possano partecipare attivamente con tematiche di maggiore interesse rispetto a una sterile polemica.
    Auguro a tutte queste persone di vivere un Natale un po’ più sereno e tranquillo, magari calmandosi con rimedi naturali delle nostre zone, ad esempio un bell’infuso di valeriana fiorita nei primi di marzo …
    poi se qualcuno intende esprimere a me il proprio disappunto sulla gestione di queste pagine, basata su un regolamento scritto e non sulla condivisione di idee o simpatie varie, mi contatti liberamente attraverso la pagina dedicata, son ben disposto a rivedere e integrare parte del regolamento se non è condiviso. Mi scuso con tutti i lettori per l’ennesima puntualizzazione. John […]

    Unisciti anche tu nella lotta contro il “furesto” Se sei interessato bastano: fotocopia carta d’identita due fototessere marca da bollo euro10.80 porto d’armi contatta il nostro sito http://www.no al furesto.com Aiutaci anche tu a salvaguardare il nostro territorio.Io l’ho gia’fatto,e tu cosa aspetti? POSTO DI RITROVO,BAR CALIFORNIA TUTTE LE DOMENICHE ORE 9.00
  84. Ninut - 24 December 2008 alle 10:22

    C’era una volta, tanto tempo fa, Babbo Natale che doveva portare i regali nella
    Repubblica dei Cetrioli.
    Babbo Natale attrezzò le sue sei renne e partì verso questa ridente penisola per
    consegnare i regali a tutti bambini.

    Arrivò al confine aereo e trovò il doganiere con la divisa verde.
    Doganiere Verde: “Chi sei?”.
    Babbo Natale: “Sono Babbo natale”.
    DV: “Da dove vieni?”.
    BN: “Dalla Lapponia”.
    DV: “?”.
    BN (stupito): “E’ una regione distribuita nelle regioni settentrionali di
    Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia”.
    DV: “Quindi sei extracomunitario e vieni a rubarci il lavoro?”.
    BN (incredulo): “Ma, veramente…, io sono di passaggio e questo lavoro lo posso
    fare solo io!”.
    DV (arrabbiato): “Dite tutti così, ce l’hai il permesso di soggiorno?”.
    BN: “Ma io vengo a portare i regali ai bambini!”.
    Il Doganiere verde, mosso a commozione pensando alla gioia dei piccoli figli
    della Pianura della sua amata parte Nord della Repubblica dei Cetrioli, disse:
    “Allora, considerato tutto, ti faccio passare ma devi lasciare 2 di queste
    strane bestie in pegno”.
    Babbo Natale considerato tutto, pensava che poteva fare il suo giro anche con
    quattro renne e quindi lascio in pegno le due renne più anziane chiamate
    “Solidarietà” e “Unità nazionale”.

    Ripreso il volo era contento, sicuro che niente avrebbe potuto fermare la sua
    missione di bontà.
    Ma dopo poco, incontro un secondo confine dove lo fermò il Doganiere con la
    divisa nera:
    Doganiere Nero: “Chi sei?”.
    Babbo Natale: “Sono Babbo natale”.
    DN: “Da dove vieni?”.
    BN: “Dalla Lapponia”.
    DN: “?”.
    BN (annoiato): “E’ una regione distribuita nelle regioni settentrionali di
    Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia”.
    DV: “Quindi sei socialista?”.
    BN (sconcertato): “Ma, veramente…, io non mi occupo di politica…”.
    DV: “Dite tutti così, e quel vestito rosso? E quella barba da compagno?”.
    BN: “Ma io vengo a portare i regali ai bambini!”.
    Il doganiere nero, mosso a commozione pensando alla gioia dei piccoli figli
    della sua Grande Patria, disse: “Allora, considerato tutto, ti faccio passare ma
    devi lasciare 2 di queste assurde bestie in pegno”.
    Babbo Natale, un po’ irritato, pensò che, anche se molto lentamente, avrebbe
    potuto portare i doni anche con solo due animali e quindi acconsentì di lasciare
    al secondo confine altre due renne: “Welfare” e “Tolleranza”.

    Arrancando sulla slitta con sole due renne continuò per la via della consegna ma
    dopo poco, disperato vide apparire un terzo confine.
    Alla sbarra c’era il Doganiere a Cavallo.
    Doganiere a Cavallo: “Chi sei?”.
    Babbo Natale, seccato: “Sono un socialista extracomunitario!”.
    D.a.C.: “Cribbio, è grave! Da dove vieni?”.
    BN: “Dalla Lapponia”.
    D.a.C.: “E sei arrivato qui con solo due bestie?”.
    BN: “No, all’inizio erano sei, solo che poi ho avuto dei problemi con chi fa
    controlli nella Repubblica dei Cetrioli”
    D.a.C. (solidale): “A ti capisco…, e dove stai andando?”.
    BN: “In realtà, sono Babbo Natale e entro un paio d’ore dovrei distribuire i
    regali ai bambini”.
    D.a.C. (interessato): “Caspita sembra è una cosa che può piacere alla gente. Che
    ne pensano i sondaggi? “.
    BN (allibito): “Sondaggi? Non so… io lo faccio per bontà… poi sai i bambini
    mi scrivono…”.
    D.a.C.: “Senti caro Babbo, ho un affare da proporti: io vorrei investire dalle
    tue parti, li ho certi amici, e vorrei costruire Lapponia 2, poi installerei una
    holding alle isole Cayman a nome Babbo Natale s.p.a. Che intesterei a tuo nome.
    Tu acquisiresti la carica di amministratore delegato e il 25% degli utili. Farò
    una legge per farti avere un’amnistia per l’importazione abusiva di renne e
    aumenterei le imposte sul giro d’affari della Befana”.
    BN (atterrito): “Non capisco ?!?”
    D.a.C.: “Ma dai è semplice! Dovresti solo cambiare il tipo di attività. Basta
    portare regali! Li devi solo promettere. Prometti tanto, sempre di più, sparale
    grosse! Poi se qualcuno si lamenta daremo la colpa alle leggi illiberali, ai
    giudici e ai comunisti. Con una ben congegnata campagna di marketing sulla tv
    potremo moltiplicare gli utili entro il Natale 2011! Ora basta che mi lasci le
    due renne in ostaggio..no, ehm…, in consegna e prendi il primo aereo per le
    isole Cayman”.
    BN (atterrito): “Ma io…non so.. la bontà…e i bambini?”
    D.a.C.: “Dai Babbo non pensare ai children (vero che suona meglio..?) pensa agli
    utili, quella della bontà è la solita mistificazione della sinistra…”.

    Babbo Natale sconfortato, lasciò le ultime due renne “Democrazia” e “Pluralità
    di opinioni” in consegna al Doganiere a Cavallo.
    Traumatizzato, si avviò al primo aeroporto dove voleva prendere il primo aereo
    per tornare a casa e ritirarsi a vita privata.
    In aeroporto fu fermato alla dogana e non disponendo di documenti fu schedato
    come clandestino e avviato al CPT più vicino.

    Salù

  85. vale california - 4 January 2009 alle 20:08

    Grande JOHN !!!!

    ho scoperto solo ora la tua creazione (come al solito sono sempre un po’ in ritardo…) grandissima idea e 1000 complimente !!! SPAZIALE !!!
    Grazie per amare, rispettare ed onorare il PAESE in cui siamo nati che per me e’ cmq l ‘ “ombelico del mondo” !!!

    vale california

  86. dandy - 14 July 2009 alle 10:20

    Tempo fa avevo osservato come i manifesti ‘affissi’ sugli alberi del paese fossero un chiaro segno di inciviltà (da parte di chi lo fa) e di incuria ( da parte di chi dovrebbe far rispettare norme di comportamento elementari.
    Non è servito a niente. Nel frattempo, però, alcuni di questi alberi martoriati cominciano a predsentare segni di sofferenza. Vedi quelli del rondò.
    Non ho altro da dire
    Ciao a tutti

  87. Gigione - 5 October 2009 alle 16:09

    Salve ragazzi!
    Credo che la Vs. Città, anche se con qualche neo qua e la,sia una MERAVIGLIA e Voi tutti abitanti di Dolceacqua pure!
    tempo fa ho letto che vivere da voi è come vivere in una cartolina. é una sacrosanta verità

Inserisci un commento

Devi essere loggato (loggati ) per inserire un commento.