Il ‘Collare Leonardo Da Vinci’ al Comune di Dolceacqua

Il neo sindaco Gazzola, Il Maestro Lentini e il sindaco uscente Rebaudo (foto di R.Toso)

Il neo sindaco Gazzola, Il Maestro Lentini e il sindaco uscente Rebaudo (foto di R.Toso)

Al Comune di Dolceacqua è stato assegnato il Primo Premio del “Collare Leonardo da Vinci” promosso dall’Associazione Culturale “Athena” di Catania con la seguente motivazione “Per il suo fervido e generoso contributo all’affermazione per le Arti e la Cultura per l’anno 2009”.

Il premio, ritirato in occasione della premiazione, dall’Artista Elio Lentini che vive ormai da anni a Dolceacqua, è un riconoscimento alle molteplici attività culturali che il piccolo Comune dell’entroterra del Ponente Ligure, da anni realizza in collaborazione con Associazioni ed artisti: mostre, teatro, premi letterari, presentazioni di libri, concerti sono ormai una realtà costante. A questi si aggiunga la sempre più costante crescita di laboratori artigianali ed artistici nel centro storico.

“Un riconoscimento inaspettato – dichiara il Sindaco Fulvio Gazzola – e per questo maggiormente gradito, che ci rende orgogliosi e conferma come gli sforzi fatti i questi anni nell’investire in eventi culturali possa dare risultati importanti in termini di immagine, anche a livello nazionale. A nome dell’Assessore alla Cultura Jamila Chilà e di tutti gli Amministratori, sento l’obbligo di condividere questo Premio con tutti gli artisti che hanno partecipato ai vari eventi teatrali, musicali ed espositivi; tra questi il Maestro Barbadirame recentemente scomparso. Ma il principale riconoscimento và a Renato Gamalero, Presidente del Centro Ricreativo e Culturale di Dolceacqua che è il vero motore delle principali iniziative culturali. Amante della Cultura e dell’arte, è per me un prezioso ed insostituibile collaboratore.”

John , 18 January 2010

Si è spento Barbadirame


Si è spento ieri presso l’Ospedale di Bordighera Mario Raimondo, più conosciuto come il “Barbadirame” il Maestro. Pittore, nato nel 1923 a Dolceacqua, di famiglia contadina e che nel 1959 conobbe e frequentò Pablo Picasso il quale nel 1963 dichiarò:
“Parlare di giovani pittori non è mia abitudine. Il pittore italiano ‘Raimondo’ nel suo villaggio che si chiama ‘Bardadirame’ Lo vedo come un pittore vero, serio, come i lavoratori della sua terra. Esso implementa le sue opere con sicurezza e semplicità di mezzi. Le pareti di pietra della stagione e tronchi di questi alberi del Mediterraneo, hanno la stessa umanità dei loro agricoltori, anche l’eternità, uno che conta”.

“E’ stato un artista importante, che ha permesso di far conoscere in tutto il Mondo il nostro Comune, la nostra terra e le nostre tradizioni e di questo ne siamo grati. – dichiara Fulvio Gazzola Sindaco di Dolceacqua – Personaggio con un carattere difficile, forte, scontroso e controverso come del resto sono i grandi artisti, forse poco compreso ed amato dai suoi compaesani. Negli ultimi mesi, probabilmente complice la malattia, l’ho trovato più ammorbidito e meno rude nei rapporti. Ricordo con piacere quando nel mese di ottobre ricevette a San Biagio il ‘Premio Biamonti’ e la mia presenza in qualità di Sindaco lo emozionò; non perse occasione per dirlo e sottolineare a tutti questa presenza anche nel momento della premiazione, che mi fece percepire quasi una necessità di sentirsi ed essere riconosciuto Dolceacquino. A nome di tutta l’Amministrazione e dei miei concittadini porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, alla quale diamo la disponibilità fino ad ora ad organizzare un evento nei prossimi mesi per ricordare il Maestro”.

(da sanremonews.it)

John , 16 January 2010

Dolceacqua: scomparsa la cascata!

Facendo eco agli ultimi commenti sul “nuovo look” nel nostro scorcio preferito, pubblico due foto scattate da Paolo Rondelli che ritraggono il “lago” così come appare in questi giorni, ossia con un’unica distesa di acqua che unisce il ponte Nuovo con quella che era la lona del Castello.
Devo dire che l’abbassamento della cascata di cemento, mossa che ha fatto storcere il naso a molti in paese, alla fine, a mio modesto parere, si è rivelata una mossa azzeccata: molto meglio così che rispetto agli anni scorsi quando scendeva appena un “ruglietto” d’acqua dal salto in cemento.

John , 29 July 2009

E’ rinata la Pro Loco di Dolceacqua!

Sono passati ormai 9 mesi da quando su queste pagine si dibatteva nero su bianco su come, nel nostro paese, fosse venuta meno la coesione per sostenere manifestazioni e iniziative, anche estemporanee. Coesione che aveva portato Dolceacqua ad eccellere per giovialità, originalità e spensieratezza, basti leggere qualche pagina di questo Blog per capire cosa fosse veramente Dolceacqua fino ai primi anni ’80! Tra le principali fonti di questa apaticità e indifferenza ci sono state senza dubbio le inimicizie e le invidie createsi via via, spesso anche per motivi politici.

Proprio da un contesto opposto, ossia dalla compattezza di un gruppo di giovani, solitamente aventi come ritrovo il bar In Piazza, è nata la volontà di far fronte al malessere legato alla carenza di intraprendenza popolare a cui negli ultimi anni si è cercato di supplire, in maniera più o meno ponderata, con scarsi risultati di partecipazione.
Non a caso, prima di far partire concretamente il progetto, si è atteso che terminasse il periodo elettorale, proprio per non far sorgere dubbi sul fatto che la Pro Loco è e sarà un’entità totalmente indipendente da qualsiasi amministrazione comunale, in modo tale da poter mantenere la sua operosità negli anni cercando di non essere nè strumentalizzata nè mossa da interessi personali. Ne è dimostrazione la presenza, al suo interno, di persone “simpatizzanti” per entrambe le liste recentemente candidate.

Il fatto che il propulsore del movimento comprenda ragazzi dai 18 ai 40 anni, fa capire inoltre come ci sia la volontà di coinvolgere realmente tutto il paese nella partecipazione alle proposte che si susseguiranno per far così rivivere a Dolceacqua i fasti che l’hanno portata ad eccellere in passato.
Questa volontà di ricongiungersi con quei tempi è stata sottolineata coinvolgendo formalmente durante i primi incontri Rigio, il presidente storico di quella Pro Loco a cui oggi senza dubbio ci si ispira.
Ovviamente si chiede ai membri della Proloco di quel tempo, e a tutti coloro che sono venuti a conoscenza solo ora dell’iniziativa pubblicizzata di recente, di farsi avanti qualora desiderassero contribuire anche in minima parte a questa sorta di nuova rinascita di Dolceacqua!
Di certo manca un po’ di esperienza sul campo al gruppo, ma iniziando con manifestazioni minori e contando sulla collaborazione del paese c’è la certezza che in breve tempo si possa andare a regime con ottimi risultati.
In bocca al lupo a tutti coloro che vorranno sostenere questo progetto!

Per la cronaca E’ stato nominato venerdì 2 luglio il nuovo Consiglio Direttivo.
Presidente all’unanimità è stato eletto Renato Toso, Andrea Gorni come Vice Presidente, Fabrizio Cialone quale Segretario e Simone Mauro Tesoriere.
Completano l’elenco del Direttivo i Consiglieri Giovanni Giraldi, Valentina Gastaldi, Elisa Ferrari, Paola Anfosso, Nicola Raffo e Roberto Piantoni in qualità di delegato del Sindaco.

Di seguito alcune foto scattate durante i primi incontri.

——————————————-

Aggiornato il 06/07/2009

Statuto UNPLI

John , 4 July 2009

Pagina 1 di 71234567»

Nuovi Commenti


Vedi più commenti > > >

Foto Recenti

26475_1096778915609_1710712965_182715_1204659_n.jpg 23999_1362841467934_1138509775_1054767_7006076_n.jpg 23999_1362840827918_1138509775_1054754_3065321_n.jpg 23999_1362840627913_1138509775_1054750_7143007_n.jpg 23999_1362839867894_1138509775_1054734_6981523_n.jpg 23999_1362839587887_1138509775_1054727_2687565_n.jpg 23999_1362839347881_1138509775_1054721_960119_n.jpg 23999_1362803586987_1138509775_1054545_1420029_n.jpg

Appuntamenti in zona

Ultimi articoli